In primo piano

 Pubblicato il bando “Urbis”: fino a 40.000€ a fondo perduto per attivare imprese sociali di prossimità nelle aree fragili della città
  19 settembre 2018

È disponibile da questa mattina il bando “URBIS”, una misura del PON Città Metropolitane 2014/20 che promuove e sostiene, attraverso l’erogazione di incentivi a fondo perduto compresi tra 15.000 e 40.000 €, a fronte di un cofinanziamento del 15%, la creazione di nuove imprese sociali di prossimità nelle aree più fragili della città sotto il profilo socio-economico ed urbanistico.

 Agenda Digitale Metropolitana: online il bando per tre incarichi di direttore di esecuzione del contratto e uno di supporto al direttore, domande entro il 5 ottobre
  14 settembre 2018
La ripartizione Innovazione tecnologica comunica che è in pubblicazione il bando per la selezione di tre professionisti per il ruolo di direttore dell’esecuzione del contratto (DEC) e di un ulteriore professionista con incarico di supporto al DEC.

Cos'è il PON Metro

Il Programma Operativo Nazionale "Città Metropolitane 2014 - 2020" è stato adottato dalla Commissione europea con Decisione C(2015) 4998 del 14 luglio e può contare su una dotazione finanziaria pari a oltre 892 milioni di Euro di cui 588 milioni di risorse comunitarie: 446 a valere sul Fondo di Sviluppo Regionale (FESR) e 142 sul Fondo Sociale Europeo (FSE), cui si aggiungono 304 milioni di cofinanziamento nazionale.

Il Programma a titolarità dell'Agenzia per la Coesione Territoriale supporta le priorità dell'Agenda urbana nazionale e, nel quadro delle strategie di sviluppo urbano sostenibile delineate nell'Accordo di Partenariato per la programmazione 2014-2020, si pone in linea con gli obiettivi e le strategie proposte per l'Agenda urbana europea che individua nelle aree urbane i territori chiave per cogliere le sfide di crescita intelligente, inclusiva e sostenibile poste dalla Strategia Europa 2020.

Le città metropolitane interessate sono 14: Torino, Genova, Milano, Bologna, Venezia, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo. Le città capoluogo saranno individuate quali Autorità urbane (AU), ai sensi dell'art.7 del Reg. (UE) 1301/2013 e assumono il ruolo di Organismo Intermedio (OI) sulla base di un apposito atto di delega da parte dell'Agenzia per la Coesione territoriale Autorità di Gestione (AdG) del PON.

Scarica qui il Programma

Scarica la sintesi del Programma

- Decisione di esecuzione della Commissione del 25 gennaio 2018