Educazione e Politiche giovanili

Servizi

Ultime notizie

 Arrivano i primi dispositivi tecnologici da distribuire a tutte le famiglie in difficoltà per permettere ai ragazzi di studiare: questa mattina la consegna dei primi 160 tablet donati dalla Prestige Groupe
  02 aprile 2020
Questa mattina sono stati donati al Comune 160 tablet dalla Prestige Groupe sales della famiglia Petrillo, in risposta all’appello inviato alle aziende e alle altre realtà associative dagli assessori Eugenio Di Sciascio e Paola Romano per far fronte alle necessità di tanti studenti, impossibilitati ad accedere alle differenti forme di didattica a distanza avviate dalle scuole nelle ultime settimane stante la chiusura imposta dal DPCM in relazione all’emergenza Coronavirus.
 L‘assessora Romano lancia #quellidiieri, un contest tra gli alunni delle scuole cittadine per raccontare questo tempo difficile
  02 aprile 2020
L'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano ha inviato oggi una nota ai dirigenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Bari per invitarli a lanciare un contest, quellidIieri, proponendo a tutti gli studenti, dai più piccoli ai più grandi, di condividere la propria esperienza di questo tempo difficile, sospeso, "che si è portato via le nostre abitudini, le certezze, in alcuni casi persino gli affetti più cari", con l'idea di selezionare i contributi più significativi e farne un libro che raccolga le diverse testimonianze.
 Asilo nido, trasporto scolastico e mensa scolastica: sospesi i pagamenti
  20 marzo 2020
La ripartizione Politiche educative rende noto che sono sospesi, per il periodo di sospensione delle attività scolastiche determinato dai decreti ministeriali sull'emergenza coronavirus, i pagamenti relativi ai servizi a domanda individuale quali: asilo nido, trasporto scolastico e mensa scolastica.  
 Sospensione delle attività di presa in carico dei beneficiari del reddito di cittadinanza
  20 marzo 2020
La ripartizione Politiche educative, Giovanili e del Lavoro comunica che, in ottemperanza alle prescrizioni dell'articolo 40 del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020, il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali ha sospeso per due mesi i termini per alcuni adempimenti, fra cui, in particolare, quelli relativi alla presa in carico diretta dei beneficiari del reddito di cittadinanza.